• AeroLink - wireless banda ultra larga
  • Nemo srl
  • Microsoft AEP

Newsletter



[?] Come si usa l'accesso rapido alle pagine?
Dimensione testo:       
Questo articolo è stato letto 2978 volte
Pubblicato il: 08/02/2015   
«Seregno: la scuol@ è digitale»

BANDA ULTRA LARGA, LAVAGNE MULTIMEDIALI, TABLET E WIFI - A SEREGNO VIA LIBERA ALLA SCUOLA 2.0

L'esperienza e i servizi di NEMO a supporto del grande progetto del Comune di Seregno.

Banda Ultra Larga, lavagne multimediali, tablet e wifi - A Seregno via libera alla scuola 2.0

Classe digitale 2015Parte il grande progetto per le scuole di Seregno «Seregno: la scuol@ è digitale» (link), esempio di innovazione reale nell'ambito educativo: Infrastrutture per la Banda Ultra Larga e  nuovi strumenti didattici multimediali, specifiche azioni per la formazione e all'educazione digitale dei docenti e degli alunni, wifi urbano.

Un ruolo importante alla nascita e allo sviluppo del progetto lo ha dato NEMO, costruendo le linee guida e le azioni necessarie a creare le basi di ciò che è poi divenuto il progetto educativo per le nuove generazioni di cittadini di Seregno, sviluppato dall'Assessore Ilaria Cerqua (Assessore  alle  politiche  sociali e servizi alla  famiglia, alle Politiche educative, scolastiche e dell'infanzia ed alle Pari opportunità) in stretta collaborazione con gli uffici competenti (scuola, informatica e lavori pubblici).

Un progetto innovativo che di fatto farà cambiare marcia al mondo delle scuole di Seregno, grazie alla dotazione per ciascuna, di una vera connettività a banda ultra larga su fibra ottica, corredata da sistemi di sicurezza informatica a protezione dell'accesso alla rete Internet. L'infrastruttura in fibra ottica permette anche al Comune di poter lavorare nelle migliori condizioni e di accedere a Internet con la massima efficienza. Gli stessi cittadini beneficiano di questa innovazione mediante un considerevole numero di HotSpot Wi-Fi dislocati nei punti piu' importanti della città.

L'ambizioso progetto della Città di Seregno è un esempio di come, analizzando specifiche voci di spesa corrente e ottimizzando le risorse economiche e tecnologiche esistenti, sia possibile ricavare i necessari fondi per creare innovazione. Un atto concreto, tangibile, che si spera possa diventare una buona prassi per altre iniziative in ambito regionale e nazionale.

Un progetto NEMO, ancora una volta al fianco delle Amministrazioni locali.